Amsterdam Europa

Amori perduti e pazza goliardia color arancio: Amsterdam, Koningsdag

il
22/06/2018

La conoscenza di Amsterdam risale al lontano 1997 quando una giovane ragazza si invaghisce di un alto e biondo olandese che parla con un accento italiano piuttosto singolare e cosi vissero felici e contenti….assolutamente no. Come tutte le passioni giovanili, questa relazione ebbe un inizio ed una fine abbastanza rapida ma di quella storia mi è rimasto l’amore per questa fantastica città e il rimpianto di non aver partecipato al compleanno più pazzo di Amsterdam, il Koningsdag ,in cui la città si tinge di arancione mostrando il suo lato più goliardico e decisamente diverso dal solito.

Prima dell’ascesa al trono di Willem-Alexander nel 2013, il Koningsdag era il Koninginnedag, giorno del compleanno della regina madre, Beatrice , che, nonostante, fosse il 31 gennaio, decise di mantenere la data di sua madre Juliana, il 30 aprile. Fortunatamente per gli olandesi perché il 31 gennaio,in pieno inverno ,sarebbe difficile stare all’aperto a festeggiare. Oggi il Koningsdag  si celebra il 27 aprile , in occasione del compleanno dell’attuale Re.

Da allora tanti lustri sono passati ma non ho più abbandonato l’idea di partecipare a questo evento unico e l’anno scorso finalmente , trovato un biglietto low cost con Transavia, mi sono ritrovata, insieme ad alcuni amici, dopo 25 anni di nuovo ad Amsterdam ,“la Venezia del nord”, con i suoi canali ,piazze e le sue particolari case strette ed inclinate.

Vi siete mai domandati la motivazione di questa strana architettura?

La risposta è da ricercare nel sistema di tassazione del passato che prevedeva che le costruzioni venissero tassate in relazione alla larghezza della facciata, quindi più larga era la facciata e più si pagava. Gli olandesi quindi, visto la loro proverbiale parsimonia escogitarono questo sistema per pagare meno tasse.

Casa stretta, scale altrettanto strette… Mumble mumble, altra domanda…. ma come faranno i traslochi? In passato queste case servivano maggiormente ad immagazzinare le merci che dovevano essere collocate nel piano più alto , in caso di allagamento ,da qui l’idea di collocare un gancio sulla facciata esterna per trasportarle. Una soluzione geniale che permette oggi ad un’olandese di fare un trasloco. Ecco svelato l’arcano mistero!

Facciata esterna casa Amsterdam con gancio per trasloco
Una tra le case più strette ,ho letto che si trova in Via Singel 7,la sua facciata misura solo un metro ma, causa sovraffollamento da festa, non siamo riusciti a vederla. Prossima volta!

Ma ritorniamo al clou di questo racconto…

Come immaginate un olandese? Il mio era ordinato ,riservato, pianificatore, in pratica rispecchiava in pieno lo stereotipo.Dimenticate tutto ciò , perché per il il Koningsdag gli olandesi si trasformano,rovistano nei loro armadi i vestiti e accessori ,meglio se particolarmente eccentrici ,color arancio (come segno di rispetto per la famiglia reale olandese della Casa d’Orange-Nassau.), conservano in un cassetto il loro proverbiale self-control e si riversano in città a ballare, suonare e bere fiumi di birra,eccezionalmente,in strada perché il consumo di alcool in genere è consentito solo all’interno o a ridosso del locale.
Noi siamo arrivati alla stazione di Amsterdam la sera prima a tarda notte ed i festeggiamenti erano già in corso,una specie di vigilia. I locali aperti ,musica live e tantissime persone in strada a fare baldoria , ma noi stanchi siamo andati a nanna per goderci il giorno del Koningsdag.

Dopo un riposo ristoratore e rigenerante,pronti e pieni di energie ci siamo buttati in questa folla gioiosa e festante che tinge ogni angolo, piazza e canale della città di arancione.Migliaia di persone ,compresi gli animali domestici, indossano qualcosa di arancione , una parrucca , cappelli stravaganti ,occhiali bizzarri ,vestiti vintage.

Concerto di strada Amsterdam per il Konin

Probabilmente,l’impatto con così tanta gente può inizialmente intimorire, ma l’atmosfera è assolutamente pacifica e la nostra giornata è passata  tra performance musicali di tutti i generi con palchetti posizionati ad ogni angolo della città,quattro salti in party allestiti lungo le strade e il mercatino delle pulci di Vondel Park adatto per i più piccoli perché è lì che i bambini olandesi vendono i loro libri e giocattoli o allestiscono piccole esibizioni.

Mercatino delle pulci al Vondel Park per il compleanno del re ad Amsterdam
Comunque,durante il Koningsdag ogni spazio pubblico e strada di Amsterdam è costellato di mercatini delle pulci dove,ci hanno riferito si possono fare,soprattutto, la mattina presto anche buoni affari.In questo tourbillon di frenetiche attività,non perdete assolutamente la sfilata di migliaia di barche su cui olandesi e non scatenati ballano al ritmo di musica a tutto volume e bevono la buonissima birra olandese.

Street party koningsdag Amsterdam

Mangiare ,anche se certamente non proprio, salutare, è stata una componente indispensabile di questa giornata. Avevamo bisogno di riprendere le forze e l’offerta non manca ,ad ogni angolo, infatti si può soddisfare l’appetito con il classico street food, imperdibili le patate e la birra. Non manca il dolce, noi non l’abbiamo assaggiato, ma per i più golosi per l’ occasione è tipico mangiare il tompouce, un pasticcino ricco di crema e decorato con una glassa ,chiaramente di color arancione. Dall’aspetto non ci ha attirato…..

Ed ecco arrivati alla sera quando i festeggiamenti cominciano a scemare e la città sembra tirare un sospiro di sollievo. Noi stanchi ed ancora storditi dal vortice di musica, cibo e ballo ci prepariamo ad un altro tipo di esperienza, di stampo completamente diverso,ma anche questo assolutamente da inserire nella lista dei “To do”. Ci attende l’Aja e soprattutto una ragazza con l’orecchino di perla.

Cose da sapere prima di andare al Koningsdag :

L’offerta musicale abbonda di eventi con ingresso libero o a pagamento. Se scegliete qualcuno a pagamento acquistate i biglietti in anticipo visto che molti vanno rapidamente sold – out.

Durante l’anno è abbastanza facile trovare un alloggio di vostro gradimento con un buon rapporto qualità-prezzo mentre per il Koningsdag ,meglio prenotare mesi prima, altrimenti si rischia di non trovare nulla. Amsterdam è abbastanza cara come città; una soluzione alternativa potrebbe essere Airbn.it  o per viaggiatori più “spartani” anche il couchsurfing ,un portale di scambio di ospitalità gratuito.

Se avete intenzione di visitare i luoghi culturali di Amsterdam in un lungo week-end ,durante il Koningsdag ,molti di questi restano chiusi ad eccezione la Anne Frank House il Rijksmuseum, lo Stedelijk Museum e Van Gogh Museum.Consiglio di acquistare i biglietti  di acquistare anticipatamente, direttamente, sui rispettivi siti. Soluzione comoda,ti evita di fare code pazzesche!

Amanti del bio in cerca di posticini dove gustare cibi sani ed appetitosi ? Pluk in Reestraat 19,un delizioso ed accogliente locale caratterizzato da ampie finestre, bianco e legno chiaro,tipico stile olandese.Questo locale è un piacere per gli occhi e per il palato.Consiglio per un brunch o una pausa a base di tè aromatizzati ,cibo sano, frullati di frutta fresca e torte hand-made.

TAGS

LASCIA UN COMMENTO

Italia

Siciliana, viaggiatrice per passione, lettrice instancabile, amante degli animali. Superati gli “anta” già da un po’ mi piace ancora giocare. Balocchi preferiti: un taccuino per annotare tutti i miei vagabondaggi, una macchina fotografica per i miei scatti insoliti e un vecchio zaino azzurro e giallo compagno fedele di tutte le mie esplorazioni intorno al mondo. Se mi vuoi contattare, scrivimi qui: debdivalentino@gmail.com

Seguimi su Facebook
Archivi