Salvatore Russo lo scultore di Stromboli
Sicilia Stromboli

Stromboli: un’esperienza unica, un incontro speciale con Salvatore Russo

on
29/07/2020

Oggi vi racconto di un’ esperienza vissuta a Stromboli, un incontro quello con Salvatore Russo, lo scultore di Stromboli, l’anima creativa di questa meravigliosa isola.

Come ormai sapete ho un debole quasi una fissazione per le esperienze in viaggio.

Partire, esplorare è già un esperienza ma poter vivere qualcosa di diverso dalla semplice visita o scoprire luoghi insoliti è qualcosa che adoro tantissimo.

Prima di ogni viaggio mi documento sia sulle cose da vedere- i classici- ma anche sulla possibilità di vivere esperienze a stretto contatto con la gente del posto per potermi immergere nell’anima del luogo che visito. 

Scoperto dell’ esistenza di Salvatore Russo durante i miei “vagabondaggi virtuali” ho immediatamente percepito che sarebbe stato un incontro illuminante così come è stato.

Esperienza a Stromboli

Conosco casualmente Salvatore il giorno prima del nostro appuntamento.

Passeggiando attacco “bottone” scambiandolo per un’altra persona. Lui, con rudezza ma gentilmente mi dice di essermi sbagliata e la discussione si chiude. 

L’ incontro con Salvatore Russo

L’indomani, Salvatore mi da appuntamento a casa sua. Varcata la soglia dopo alcuni attimi di imbarazzo riusciamo a rompere il ghiaccio complice il casuale incontro del giorno prima. 

Esperienza a Stromboli, incontro con Salvatore Russo

Mi accoglie con un bel sorriso e mi stringe la mano in maniera cordiale invitandomi ad entrare.

E’ l’ora del tramonto, la luce è meravigliosa, la casa circondata da mille colori, il verde brillante della vegetazione, il bianco delle buganvillea ed il rosso delle rose sprigiona energie positive.

E’ una casa semplice, in stile eoliano nulla a che vedere con le costruzioni da “copertina” ma ha una sua personalità. Trasmette calore, mi sento subito a mio agio.

Respiro un’ atmosfera magica … sarà anche l’influenza di “Iddu” che ci “scruta”, chissà.

L'ingresso della casa di Salvatore Russo

Panorama su Stromboli da casa di Salvatore Russo

Ci accomodiamo sulla terrazza ed iniziamo a chiacchierare. 

Salvatore è un uomo, come molti isolani dal carattere schivo, timido e per certi versi introverso che riesce con le sue sculture a dare voce alla sua anima sensibile a volte tormentata senza cedere alle lusinghe della popolarità.

Nato a Lipari, da sempre vive a Stromboli.  E’ uno scultore per caso e solo da poco tempo.

Scolpisce dal  2009. Ad accendere la scintilla una passeggiata in spiaggia. Osservando le pietre la sua immaginazione vola. Non sono semplici pietre trascinate dal mare ma sente che hanno un’anima custodiscono la memoria del vulcano, sono vive.

Laboratorio di Salvatore RussoProva un profondo rispetto ed attrazione per queste pietre che inizia a raccogliere e portare a casa. Esplode così la sua creatività, trasformerà le pietre in volti con storie ed emozioni, le sue.

Leggi anche Cosa fare a Stromboli, l’isola più selvaggia delle Eolie

Visitiamo il laboratorio, mi mostra le sue sculture e mi racconta il significato di tutte. Mi sorprende quanto dietro a quella figura semplice ci possa essere un artista capace di tanta sensibilità e raffinatezza di pensiero. E’ un piacere ascoltarlo.

Non parliamo solo della sua vita, il suo racconto si intreccia con quella dell’ isola e sopratutto con la figura di un’altro artista locale recentemente scomparso, Mario Cusolito

 

Mario Cusolito, da poco scomparso un uomo semplice, panettiere, pescatore, ormeggiatore e pittore straordinario.

Per Salvatore Mario è stato un amico, un punto di riferimento e sopratutto un mentore che gli ha trasmesso fiducia sulle sue potenzialità artistiche.

E’ talmente affezionato a Mario che parla commuovendosi  più di lui che di se stesso.

Dai suoi racconti conosco un’altra anima speciale di grande creatività e saggezza. Mi dispiace che non ci sia più, mi sarebbe piaciuto conoscerlo. Mi riprometto di andare a casa sua – è possibile- per vedere i suoi bellissimi quadri. 

Consiglio: non sono riuscita ad andare ma se vi piace l’idea basta chiedere in giro la moglie sarà felice di accogliervi per farvi ammirare i quadri di suo marito. “Istruzioni per l’uso”: delicatezza e gentilezza.

Sculture di Salvatore Russo e quadro di Mario Cusolito

Un quadro di Cusolito

Concludo il mio racconto con una perla di saggezza di Salvatore che mi è rimasta impressa.

A conclusione della nostra chiacchierata Salvatore mi dice che le persone anche nell’isola stanno cambiando.

Spesso si lamentano perchè non arriva una cosa piuttosto che un’altra invece lui ama anche questo perchè pensa che in città puoi avere tutto ma ti manca il contatto con la natura, il sole, il mare. Mi dice con un pizzico di amarezza che stiamo perdendo la bellezza della semplicità delle cose

Grazie Salvatore per la bella conversazione e per avermi aperto le porte di casa sua.

Spero vi sia piaciuta quest’ esperienza vissuta a Stromboli. Io non dimenticherò mai insieme a questa meravigliosa isola che mi è entrata prepotentemente nel cuore.

Se volete ammirare le sculture di Salvatore curiosate sulla sua pagina FB “Le Pietre di Stromboli”. 

E voi raccontatemi, avete mai fatto incontri speciali durante i vostri viaggi?

  

 

 

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT