Francesco Scianna fotografo mostra alla Gam di Palermo
Arte in viaggio

Mostra a Palermo:Ferdinando Scianna,fotografo in bianco e nero

on
28/07/2019

Fotografo siciliano, Ferdinando Scianna espone le sue opere in bianco e nero alla Galleria d’arte moderna di Palermo.

Faccio mea culpa,si lo ammetto,non conoscevo Ferdinando Scianna.

E pensare che è siciliano.

Da quando ho visitato la mostra esposta alla Galleria d’arte moderna mi sono innamorata di questo fotografo.

Scianna predilige il bianco e nero.

In un’epoca di uso esasperato di filtri per rendere una foto al massimo della sua bellezza la semplicità del bianco e nero di Scianna riesce a trasmettere un vortice di emozioni,riflessioni e pensieri.

In più di 50 anni, ha saputo raccontare storie,luoghi ,persone della sua terra e di altri continenti fino ad arrivare al mondo della moda.

La mostra con oltre 200 opere è un percorso articolato in varie sezioni-memoria,racconti,ossessioni,miti-con un unico filo conduttore ,ricercare una forma nel caos della vita.

A me è piaciuto moltissimo la sezione “Memoria” dedicata alla sua-nostra-Sicilia.  

Foto di una festa religiosa in Sicilia alla mostra a Palermo di Scianna

foto di processione di Francesco Scianna alla mostra di Palermo

Una Sicilia che,oramai,esiste soltanto nella memoria.

Memoria di Francesco Scianna

Una Sicilia arcaica che si può rivivere con il racconto che fa lo stesso Scianna della sua nascita

sono nato il 4 luglio del 43 a mezzogiorno.Un’ora dopo,a pochi metri da casa esplose una bomba.Ci furono morti.

Caricarono mia madre su un carretto e si rifugiarono,in campagna in una casotto degli attrezzi.

Niente acqua nè elettricità.

Mia madre ebbe una gran montata di latte.”Non darglielo!E’ latte spaventato,può uccidere il bambino!”,dicevano le donne anziane.Si cercò in giro un tiralatte.Erano tempi di guerra,non si trovò.Non sapevano che fare.Una vecchia parente suggerì la soluzione.Bendarono mia madre perché non si impressionasse e le fecero attaccare al petto un cagnolino per liberarla di quel latte spaventato.

Scianna lascia la sua terra e sbarca a Milano ed inizia una fase della sua vita particolarmente intensa e produttiva.

Dagli incontri memorabili-Sciascia-Bresson- Borges- alla collaborazione con l’agenzia Magnum,le sue esplorazioni intorno al mondo fino ad arrivare alla moda.

Martin Scorsese foto di Francesco Scianna

Martin Scorsese

Borges a Villa Igea

Borges

Ho voluto farvi conoscere questo intenso ed appassionato artista che definirei”scattastorie“perché attraverso le sue foto trasferisce il pathos e la potenza a colui che guarda immergendolo nel suo mondo.

Mi ha folgorato.

Donna con bambino delle Ande boliviane alla mostra Francesco Scianna

Se è vero che una fotografia vale più di mille parole vi lascio una carrellata delle foto che mi hanno colpito di più.

Buona visione!

Donna a Massa Marittima di Francesco Scianna alla mostra di Palermo

Sezione Memoria della mostra di Scianna

Parigi foto di Scianna nella sezione viaggi della mostra di Palermo

foto di un pastore alla mostra di Scianna nella sezione memoria

E voi Scianna lo conoscete?Vi piace?

Informazioni pratiche

Dove e quando
Ferdinando Scianna. Viaggio Racconto Memoria, 21 febbraio – 28 luglio 2019, Galleria d’Arte Moderna, Palermo. 

p.s Prima di salutarvi, una dritta dove mangiare a Palermo…..in conclusione di questo “tour”artistico ho cenato in questo localino carinissimo dove si mangia pesce Sardina Pasta Bar.

Assolutamente da provare!

   

TAGS
RELATED POSTS
2 Comments
  1. Rispondi

    Vincenzo

    29/07/2019

    Scianna , come molti siciliani, si alimentano del latte della sua terra, crescono, si emancipano, emigrano, poi tornano,.. con la forza evocativa della memoria di una Sicilia che è stata e che ineluttabilmente esercita ancora oggi forti emozioni: in breve un manuale di sapida atroplogia per immagini.

    • Rispondi

      Deb di Valentino

      30/07/2019

      Da siciliana ti confermo che la Sicilia non lascia mai indifferenti….bellezza,dolore,disperazione,stupore,ammirazione.La Sicilia è questo ed altro.

LEAVE A COMMENT

Italia

Siciliana, viaggiatrice per passione, lettrice instancabile, amante degli animali. Superati gli “anta” già da un po’ mi piace ancora giocare. Balocchi preferiti: un taccuino per annotare tutti i miei vagabondaggi, una macchina fotografica per i miei scatti insoliti e un vecchio zaino azzurro e giallo compagno fedele di tutte le mie esplorazioni intorno al mondo.

Seguimi su Facebook
Archivi