due geishe in Giappone,un viaggio in autonomia e low cost
Giappone TravelTips

Informazioni e consigli per un viaggio low cost in Giappone

il
26/12/2018

Penna, carta e calamaio, è il momento di annotarvi qualche ” Travel Tips” di Riparto da un viaggio.

Tutte le Informazioni ed i consigli per organizzare un viaggio low cost in Giappone.

Un luogo dove modernità e storia si fondono in un paese assolutamente unico ed affascinante.

Questo post,risulterà piuttosto lungo ma è ricco di informazioni e consigli per organizzare un viaggio in autonomia e low cost in Giappone. 

Informazioni e consigli per un viaggio low cost in Giappone

Il Giappone ha la reputazione di un paese caro.E’ vero?Forse prima della svalutazione dello zen.

Oggi il Giappone è una meta assolutamente abbordabile e,certamente con alcuni consigli e dritte si può scoprire questo meraviglioso paese senza spendere una fortuna.

Penna carta e calamaio….partiamo subito.

Internet in Giappone

A parte l’utilizzo delle reti wi-fi libere ,il sistema più semplice ed economico per accedere ad internet è acquistare la Visitor Sim della compagnia giapponese B-Mobile.

Si può ritirare, una volta arrivati in Giappone,in aeroporto o direttamente in hotel.Esistono diverse tipologie,io ho acquistato quella da 30€ circa per 14 giorni.

A me è risultato molto utile,in tutti quei casi in cui ho avuto bisogno di una consultazione a volo.Una recensione su un ristorante,una mappa…

 

La Sim di B-Mobile per i turisti per internet in mobilità per 14 giorni

Volo

Evitate il periodo dell’hanami,la fioritura dei ciliegi (primavera)ed il Kanpūkai (autunno) il foliage autunnale.I biglietti sono molto cari.Prenotando almeno tre mesi prima ed evitando i periodi “hot”,si possono trovare biglietti a prezzi vantaggiosi.

Il mio? Alitalia € 549 da Roma.

Come muoversi 

Il mezzo più efficiente e comodo per spostarsi rapidamente da un luogo all’altro è senza dubbio il treno super veloce,lo Shinkanzen.

Per utilizzare quasi tutti i treni,compreso lo Shinkanzen,esiste un abbonamento destinato ai turisti che consente di viaggiare illimitatamente per un periodo di 7,14 o 21 giorni:lo Japan Rail Pass.

abbonamento per treni in giappone ml'abbonamento japan rail passr

Con il mio pass di due settimane, ho viaggiato verso tutte le destinazioni del mio itinerario,compreso alcune linee urbane di Kyoto e Tokyo,il traghetto per l’isola di Miyajiima ad eccezione per il Monte Koya.

Questo pass si deve acquistare, almeno, tre mesi prima della partenza sul sito japan rail pass e vi verrà spedito un voucher a casa.

Questo voucher deve essere cambiato in Giappone all’aeroporto o nelle stazioni principali.

Il JPRP conviene ed il mezzo più economico per chi ha previsto nel proprio itinerario parecchie tappe.

Dove dormire

Hotel in stile occidentale,un Ryokan,una sistemazione solitamente a gestione famigliare,l’hotel capsula o in uno Shubuko,tempio buddista nel Monte Koya.

Dormire in un tempio buddista è un’esperienza indimenticabile.

La sistemazione più economica sono gli hotel capsula. Organizzatissimi,pulitissimi e dotati di tutti i comfort.

Non mancano gli hotel “classici” ma le camere sono minuscole.Lato positivo,che sono dotate di tutto e di più per rendere il soggiorno il più piacevole possibile. 

Io ho optato per i Ryokan.

Dormire in una casa tradizionale giapponese è veramente un’esperienza che ti permette di entrare in contatto con la cultura giapponese.I futon sono comodissimi!Il costo è variabile,si trovano di tutti i prezzi.

Se volete provare un Ryokan, date un’occhiata al sito Japanese Guest House.

Con un pò di pazienza si trovano buone offerte (80-100 euro per una doppia). 

Un esterno di un Ryokan in Giappone una sistemazione a conduzione familiare

Dove mangiare

La cucina giapponese è di qualità, incredibilmente, buona ed estremamente varia.

La vasta varietà offre innumerevoli possibilità ,dai ristoranti stellati agli Izakaya (tipo i nostri locali per Happy hour) al raffinato street food.

Mangiare bene spendendo poco,è possibile.Un esempio? Ho mangiato con 14 euro al giorno.

Due suggerimenti”low cost”:

Per un buonissimo sushi in piedi, allo Standing Sushi di Tokyo e dintorni della catena Uogashi Nihonichi,si spendono circa 8 euro.Da provare il sushi, “Unabi” la versione flambé dei nigiri.(8 euro)…..superbo!

O per una zuppa di ramen da Ichiren, una catena di ristoranti sparsi in tutto il Giappone si spendono circa 5 euro.

Zuppa di Ramen della catena giapponese Ichiran

Guide locali Volontarie-Free Guide

Esiste la possibilità a Tokyo e Kyoto la possibilità di usufruire un servizio di guide gratuiti in diverse lingue(anche italiano).

L’unico costo da sostenere è il pagamento dei trasporti,ingressi ai monumenti e pasti.

Di solito sono persone del luogo che,per passione, amano far scoprire la loro città.

Per maggiori informazioni tokyofreeguideorg  o Kyotofreeguide.sakura,ne.jp 

 

 

TAGS
RELATED POSTS

LASCIA UN COMMENTO

Italia

Siciliana, viaggiatrice per passione, lettrice instancabile, amante degli animali. Superati gli “anta” già da un po’ mi piace ancora giocare. Balocchi preferiti: un taccuino per annotare tutti i miei vagabondaggi, una macchina fotografica per i miei scatti insoliti e un vecchio zaino azzurro e giallo compagno fedele di tutte le mie esplorazioni intorno al mondo. Se mi vuoi contattare, scrivimi qui: debdivalentino@gmail.com

Seguimi su Facebook
Archivi